Tag

, , , , , , , , ,

La Déclaration des Droits de l’Homme et du Citoyen, emanata il 26 agosto del 1789 nel corso della Rivoluzione francese, contiene l’elenco dei diritti fondamentali dell’individuo.

Questo documento, ispirato a numerose altre carte costituzionali, venne stilato da una commissione istituita dall’Assemblea Nazionale Costituente al fine di consentire il passaggio dalla forma di governo autoritaria costituita dall’Ancien Regime, a una forma di Monarchia Costituzionale.

Una volta accettata da Luigi XVI, costretto a firmarla nell’ottobre dello stesso anno, la Dichiarazione venne posta come introduzione alla Carta Costituzionale del 1791 e divenne il fondamento sul quale fu redatta la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo del 1948.Questo il testo introduttivo dei diciassette articoli:

I rappresentanti del popolo francese costituiti in Assemblea Nazionale, considerando che l’ignoranza, l’oblio o il disprezzo dei diritti dell’uomo sono le uniche cause delle sciagure pubbliche e della corruzione dei governi, hanno stabilito di esporre, in una solenne dichiarazione, i diritti naturali, inalienabili e sacri dell’uomo, affinché questa dichiarazione costantemente presente a tutti i membri del corpo sociale, rammenti loro incessantemente i loro diritti e i loro doveri; affinché maggior rispetto ritraggano gli atti del Potere legislativo e quelli del Potere esecutivo dal poter essere in ogni istante paragonati con il fine di ogni istituzione politica; affinché i reclami dei cittadini, fondati d’ora innanzi su dei principi semplici ed incontestabili, abbiano sempre per risultato il mantenimento della Costituzione e la felicità di tutti.
Ispirato alla Costituzione degli Stati Uniti d’America, il testo è l’evoluzione di una prima stesura a cura di La Fayette il quale partecipò dapprima alla Rivoluzione Americana poi, rientrato in patria, alla Rivoluzione Francese.
I diritti e i doveri rammentati dalla Dichiarazione sono un riflesso della filosofia illuminista di Voltaire, Rousseau, Montesquieu, che difende le libertà di pensiero, di parola e di confessione e che, d’altro canto, stabilisce l’importanza fondamentale della legge scritta affinché tutti i cittadini siano uguali di fronte a essa accogliendo i diritti e i doveri che derivano dal fine ultimo di garantire la felicità per tutti gli esseri umani.

6N7A4274m.jpg

Photo Copyright: Francesco Malavolta

We shall overcome, we shall overcome
We shall overcome some day
Oh, deep in my heart, I do believe
We shall overcome some day

The Lord will see us through, the Lord will see us through
The lord will see us through some day
Oh, deep in my heart, I do believe
The Lord will see us some day

We’re on to victory, we’re on to victory
We’re on to victory some day
Oh, deep in my heart, I do believe
We’re on to victory some day

We’ll walk hand in hand, we’ll walk hand in hand
We’ll walk hand in hand some day
Oh, deep in my heart, I do believe
We’ll walk hand in hand some day

We are not afraid, we are not afraid
We are not afraid today
Oh, deep in my heart, I do believe
We are not afraid today

The truth shall make us free, the truth shall make us free
The truth shall make us free some day
Oh, deep in my heart, I do believe
The truth shall make us free some day

We shall live in peace, we shall live in peace
We shall live in peace some day
Oh, deep in my heart, I do believe
E shall live in peace some day

P. Seeger

di Cristina Monasteri

Annunci