Tag

, , , ,

Ho pietà di coloro che l’amore di sé lega alla patria; la patria è soltanto un campo di tende in un deserto di sassi

Vecchio canto himalayano

Dal 10 di Ottobre vi abbiamo raccontato delle storie incentrate sul tema dell’arruolamento obbligatorio. L’obbligo di imbracciare le armi spinge costantemente molti giovani di paesi diversi a lasciare la loro terra in cerca della pace. In alcuni casi, come dimostrato da Aram e dalle voci di altri ragazzi, l’arruolamento obbligatorio è una sorta di condanna a morte. Senza contare che la coscienza di alcune persone vieta –senza se e senza ma- il ricorso alla violenza armata. Ed è a fianco di questi persuasi dell’inutilità della guerra e delle armi che ci schieriamo noi come Collettivo Antigone.

Noi continueremo la nostra lotta fatta di pensiero critico, di penne, di voci e parole che raccontino come un altro mondo sia possibile. Siamo fermamente convint* che la civiltà si coltivi nelle scuole e ogni taglio alla cultura comporti una amputazione del nostro futuro condiviso su questo pianeta.

*L’educazione è il momento che decide se noi amiamo abbastanza il mondo da assumercene la responsabilità e salvarlo così dalla rovina, che è inevitabile senza il rinnovamento, senza l’arrivo di esseri nuovi, di giovani. Nell’educazione si decide anche se noi amiamo tanto i nostri figli da non estrometterli dal nostro mondo lasciandoli in balìa di se stessi, tanto da non strappargli di mano la loro occasione d’intraprendere qualcosa di nuovo, qualcosa d’imprevedibile per noi; e prepararli invece al compito di rinnovare un mondo che sarà comune a tutti*

Hannah Arendt

Qui l’intera programmazione

13342166_10208887890896152_453351235_n

*Photo Copyright: Michelangelo Mignosa

Advertisements