Tag

, , , , , , , ,

Ho deciso di aderire al Collettivo Antigone per combattere i pregiudizi, la paura del diverso e soprattutto mostrare che il diverso non è diverso, ma siamo tutti uguali perché abbiamo le stesse emozioni in fondo! Sono proprio queste emozioni che provo a colorare con i miei scritti!

Se non sapessi scrivere, sarei muto, condannato a tacere come tanti altri… Nei centri d’accoglienza. Ho deciso di scrivere perché sono pieno di sentimenti senza parole! Allora dedico il mio tempo alla scrittura nell’emergenza come se la mia vita fosse in pericolo. In quel momento vedo la scrittura come l’ambulanza che soccorre una vita in pericolo! Quindi non sono io che scrivo, ma è il mio istinto di sopravvivenza che lo fa! Butto il mio essere sulla carta perché la scrittura senza anima non è nient’altro che un insieme di lettere. Non scrivo ma mi scrivo come ha fatto Pier Paolo Pasolini impegnandosi col corpo per definire le borgate romane!

bimbi

*Foto di Francesco Malavolta / UNHCR

Non scrivo per dimenticarmi di ciò che ho vissuto, scrivo affinché nessuno dimentichi! Se non avessi le parole non saprei cosa diventerei e come mi avrebbero considerato! Quando sento ancora le voci che hanno schiacciato le anime, sento anche quelle di chi ha sacrificato se stesso per la libertà.

Scrivo con l`esigenza di mettere di fronte a me i miei rimorsi e le mie speranze! Scrivo per dire a tutti coloro che mi vedono forte che se non vedono le mie lacrime è perché scorrono dentro di me! Scrivo perché pretendo e sogno un mondo in cui non ci siano emarginati, un mondo in cui non si distingua fra noi e loro. Ma ci sia solo un NOI. Scrivo perché credo che oggigiorno possiamo ascoltarci l’un l’altro! Scrivo perché vedo che nel mondo in cui vivo la vita disgusta già tanti ragazzi quindi scrivo sperando di dar loro una ragione per vivere! Scrivo perché la vita mi inspira! Scrivo perché la vita merita qualche testimonianza! Scrivo pur di trasmettere qualcosa perché credo ancora alla condivisione delle emozioni, dei sorrisi sui volti veri! Non pretendo di cambiare il mondo, eppure provo a mettere in bianco e nero tutto quello che vedo! Scrivo perché credo che ognuno deve portare il suo mattone nella direzione che desidera per cambiare un po’ il nostro mondo. Se non facciamo nulla il mondo da solo non cambierà! Scrivo perché non ho altra scelta! Scrivo perché la scrittura è il mio mattone per cambiare il mondo!

di Yacob Fouiny


Yacob aveva scritto questo testo per la presentazione del Collettivo Antigone a Francoforte del 13.01 che -come promesso- avremmo continuato a ricordare nei mesi a venire. La foto è di Francesco Malavolta che ancora una volta accompagna le sue parole. Oggi fra l’altro è un giorno speciale: Il nostro piccolo grande scrittore fa il compleanno e noi del Collettivo gli auguriamo ogni bene. Soprattutto ci auguriamo di vederlo fiorire e sbocciare per rendere questo mondo un posto davvero migliore. Che tu possa conservare intatto il tuo sorriso.

Qui trovate gli altri suoi contributi al Collettivo

Annunci