Tag

, , , ,

Antigone è nata sul divano rosso della mia cucina a Bonn. Il fatto che il 13 Gennaio io e una valigia carica di foto andremo a Francoforte a presentarci mi sembra una assurdità. Che io abbia potuto coinvolgere fotografi del calibro di Francesco Malavolta, Francesco Faraci e Michelangelo Mignosa non ha alcuna spiegazione razionale tranne che evidentemente esistono ancora umani che credono in altri umani. Che un progetto enorme come La Macchina Sognante tramite Lucia Cupertino e Pina Piccolo ci abbia notati dalla nostra dimensione di formica è una di quelle fortunate coincidenze della vita.

dremingmachineflyer-poster

Ma la vera vittoria, la vera gioia è aver raggiunto lo scopo iniziale: dare voce a chi la voce viene negata, dare un volto umano alle migrazioni di cui spesso si ricordano solo i numeri. La massa. Massa di morti, massa di vivi. Naufragi di massa, arrivi in massa. Questa vittoria la otteniamo ogni volta che ci leggete, che ci condividete, che mi scrivete in privato per raccontarmi che vi siete commossi. E la otteniamo ospitando il nostro Yacob: poterlo sostenere, leggere i suoi scritti in anteprima non è una gioia traducibile a parole. Ci piacerebbe allargare il coro di voci dei nostri fratelli e sorelle arrivati da lontano e lavoreremo anche per questo.

Intanto ci prepariamo degnamente al prossimo mercoledì quando le foto coi volti dei migranti dei fotografi di cui sopra ci faranno compagnia dalle ex celle di una ex prigione. Mi sembra una bellissima metafora per raccontare il senso della lotta, del cambiamento e dell´evoluzione: parleremo di libertà in un luogo che fu di detenzione e repressione. Cercheremo di coinvolgere chiunque sia lontano tramite questo blog e di raccontare gli eventi al meglio.

L´evento si terrà mercoledi´ 13 Gennaio dalle 17:30 presso Klapperfeld.de [Klapperfeldstreet 5 60313 Frankfurt Germany] ed è stato organizzato da InterKollektiv.de sostenuto e promosso dal giornale online ilMitte Parteciperà anche Andrea Cangialosi che presenterà il suo progetto di AcroYoga senza Frontiere.

Quì la pagina Fb dell´evento.

poster back Mignosa


Una cosa mi preme dirla a titolo personale: la sensazione che domina è lo stupore, la meraviglia. Mai avrei pensato di convogliare così tanta fiducia. Da parte dei fotografi che hanno aderito, da parte di Lucia e Pina che mi hanno invitata, da parte di ciascun membro del Collettivo. E soprattutto da parte del mio immenso capo. Anche in questa occasione, mi ha dato carta bianca. La stampa e la lavorazione delle foto sono il suo modo di sostenere il sogno di un mondo migliore.

di Maria Grazia Patania

Annunci